Noticias

Volver a Noticias

La storia del Grupo Restalia dal principio. Capitolo 3

RIVOLUZIONE è la parola che identifica perfettamente Restalia. Solo 15 anni sono bastati per scuotere il settore della ristorazione. In questi anni si è prodotto uno sforzo importante che ha portato nel 2000 alla nascita di 100montaditos e successivamente alla promozione euromania nel 2008, che ha spianato la strada per l’arrivo nel 2010 della seconda marca del gruppo. Il nome dice già tutto: Cerveceria La Sureña. Una scommessa che affonda le sue radici nelle origini di Jose Maria Fernandez, fondatore di Restalia.
Cerveceria La Sureña è arrivata nel momento in cui 100montaditos si stava consolidando nei centri commerciali e nelle strade di tutta la Spagna. La seconda marca di Restalia condivide con 100 montaditos la ricchezza della cucina andalusa a prezzi democratici con il fine di far vivere non solo una fantastica esperienza gastronomica ma anche una bellissima esperienza con amici e parenti.
Con questa, Fernandez Capitan ha voluto contagiare tutto il paese con lo spirito allegro proprio dell’andalusia. Il primo locale della nuova Marca ha aperto nel centro commerciale di Islantilla (Huelva), nel luogo in cui anni prima si aprì il primo 100montaditos. Attualmente esistono oltre 100 locali con il marchio La Sureña ubicati in tutto il territorio spagnolo. All’interno di questo locale si può trovare un ambiente rilassato, tranquillo ed al contempo pieno di vita e di divertimento che trasporta il cliente nell’autentico spirito del sud anche grazie ai suoi secchielli pieni di bottiglie di birra, rinomati in tutta la Spagna.
Questa è la chiave del successo. Con la scommessa dei secchielli, Fernadez è di nuovo riuscito a rinnovare il settore per la terza volta. Si è subito sparsa la voce fra i consumatori spagnoli e i primi locali si sono subito riempiti di gente desiderosa di vivere l’esperienza Cerveceria La Sureña. La marca ha sperimentato una potente espansione attraverso il modello del franchising.
Il business, sin da subito, non poteva che avere successo. Il Jamon iberico, il Salmorejo, i gamberi freschi, il formaggio, le lacrime di pollo e l’olio d’oliva sono prodotti imprescindibili della cervceria la surena. A tutto ciò bisogna aggiungere due grandi promozioni che dinamizzano la settimana: doblemania (il secondo ordine è gratis il giovedi) e dias de lagrimas (un secchiello di birra più una razione di lacrime di pollo da lunedi a mercoledi a soli 6,50€). Un vero assaggio della cultura gastronomica mediterranea, famosa in tutto il mondo per la bontà ed i suoi effetti benefici sulla salute.
L’innovazione e le attenzioni che diamo al cliente sono i pilastri di questo successo. Nel 2014 il Grupo Restalia è giunto ad un accordo con Heineken che oramai è partner ufficiale delle marche 100montaditos e cerveceria La Sureña, una decisione strategica in linea con la ricerca dell’eccellenza, senza dimenticare la sivigliana birra cruzcampo che si è convertita in uno dei maggiori alleati del marchio. L’anno 2014 ha visto anche un restyling del marchio, più fresco e divertente, un disegno innovativo dei secchielli di birra con i quali cerveceria la surena ha ottenuto un forte ritorno di immagine ed un incremento delle vendite.
Con ben due marchi di grande successo, il 2013 ha visto la nascita di uno nuova insegna: tgb The Good Burgher, che immediatamente si è inserita nella fascia delle hamburgheserie di alta qualità, destinata ad un pubblico urbano ed esigente. A quando la prossima rivoluzione?

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.