Noticias

Volver a Noticias

La storia di 100 Montaditos di Restalia dall'inizio. Capitolo 2

100 Montaditos è nata sotto una buona stella. E José María Fernández, il suo fondatore, ha saputo adattarsi velocemente al mercato. Dopo il successo avuto con il primo locale presso il centro commerciale della spiaggia di Islantilla, a Huelva, e dopo l’ affiliazione a Merida, era necessario far crescere ancora di più il marchio. Da allora, 100 Montaditos, avrebbe portato alta la bandiera della Siviglia, trasformando la città in capitale mondiale della “tapas”.
Montadito e birra era la formula vincente in diverse città nel Sud della Spagna, per cui Fernández Capitán fissa il suo prossimo obiettivo: atterrare a Madrid. Ed è stato un vini, vidi, vinci. Il primo locale apre nel 2003 presso il centro commerciale Nassica di Getafe.
Madrid si è trasformata così nella vetrina ideale per 100 Montaditos e nel luogo perfetto dal quale progettare la sua potente attrattiva sia per ipossibili affiliati sia per il pubblico in generale. E’ proprio allora che il modello di business comincia il suo periodo di maggiore crescita, di pari passo con il boom dei centri commerciali in Spagna.
Un anno dopo l’apertura del ristorante nel centro commerciale Nassica è nata Restalia come impresa holding del gruppo. Questo evento rispecchia la chiara vocazione internazionale di Fernández Capitán. Mentre aumentava il numero di locali, cresceva anche il numero di dipendenti della holding.
L’espansione nei centri commerciali stava stretta però ad un marchio con il potenziale di 100 montaditos, motivo per il quale nel 2006 comincia la sua crescita fuori da essi. Se i centri commerciali erano limitati/limitanti le strade, le piazze, i viali delle città hanno aumentato le possibilità di espansione dell’azienda. Grazie ai ristoranti su strada, 100 montaditos ha guadagnato maggiore visibilità ed il livello di penetrazione è cresciuto enormemente.
La storia di 100 Montaditos e il trionfo di Restalia non finiscono qui.
Nel 2008, 100 Montaditos lancia l’Euromania, una promozione che riesce a cambiare le abitudini di consumo degli spagnoli e trasforma il mercoledì in sabato. La prima rivoluzione di Fernández Capitán è stata la creazione del concept e la seconda, in piena crisi economica, è stata l’essersi guadagnato uno spazio nella testa dei consumatori.
Così, dal 2008, con un budget accessibile ed un prezzo chiuso tutti gli spagnoli possono condividere un’ esperienza gastronomica e di ozio a metà settimana. I locali si riempivano perché tutti volevano godere dell’Euromania. I dehor pieni di gente che si diverte con amici e familiari sono diventati la pubblicità migliore per il marchio. 100 Montaditos è diventato così per molti spagnoli sinonimo di brindisi, allegria e felicità condivisa. Restalia era pronta per rivoluzionare la ristorazione per la terza volta nella sua storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.